M.EMME SRL, Reggio Emilia

Categoria:
Cessione di azienda
Data:
20/07/2017
0,00

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA
Concordato Preventivo M.EMME SRL IN LIQUIDAZIONE n. 9/2017
Giudice Delegato: Dott. Niccolò Stanzani Maserati
Curatore: Dott. Leonardo Riccio
UDIENZA PER L’ESAME DELLE OFFERTE EX ART. 163-BIS L.F. FINALIZZATA ALLA VENDITA DELL’AZIENDA DI PROPRIETÀ DI M.EMME SRL IN LIQUIDAZIONE
IMPORTO BASE DELLA GARA: Euro 280.000,00 (Euro duecentottantamila/00)

OFFERTE IN AUMENTO: Euro 10.000,00

L’azienda è posta in vendita nella consistenza indicata nel contratto di affitto d’azienda stipulato il 19/10/2016 tra M.Emme S.r.l. e Primax S.r.l. a rogito dott.ssa Elisa Piccolotto, Notaio in Belluno, Numero 4250 di Repertorio, Numero 3175 di Raccolta, disponibile in data-room, con le precisazioni di cui infra.

Il complesso aziendale finalizzato all’attività di produzione e commercializzazione di grandi impianti per la ristorazione e loro componenti, di cucina per uso domestico, di elettrodomestici in genere, di stufe per riscaldamento e loro noleggio, è costituito da:
– avviamento, inteso come attitudine del complesso organizzato dei beni alla produzione del reddito;
– il know how rappresentato – a titolo esemplificativo ma non esaustivo – dal complesso delle conoscenze tecniche e/o commerciali, delle informazioni industriali e commerciali, degli accorgimenti nonché dalla capacità organizzativa ed esperienza acquisita nell’esercizio dell’attività sopra descritta;
– tutti i beni mobili costituiti da macchinari, attrezzature e dagli arredi risultanti dall’allegato sotto la lettera “B” al contratto di affitto d’azienda;
– tutti i software in licenza od in proprietà, acquistati o sviluppati internamente e comunque di pertinenza dell’Azienda;
– le iscrizioni, le certificazioni e le autorizzazioni relative all’esercizio dell’attività;
– l’occupazione delle maestranze impegnate da “M.EMME S.R.L.” in relazione all’Azienda, al momento dell’affitto d’azienda pari a 6 lavoratori subordinati, ed attualmente pari a 2 lavoratori che hanno accettato il trasferimento presso i locali dell’affittuaria PRIMAX S.R.L. a San Vito al Tagliamento (PN), Via Gemona n. 14/16. Si precisa che gli altri 4 lavoratori previa trattativa sindacale, hanno ricevuto lettera di licenziamento in data 27.01.2017 per giustificato motivo oggettivo e contestualmente hanno sottoscritto accordo in sede sindacale che ha previsto la corresponsione di una somma predeterminata a titolo di incentivo all’esodo, a fronte della rinuncia all’impugnativa del licenziamento. L’importo complessivamente dovuto ai lavoratori a titolo di retribuzioni, ratei e TFR, maturati e residui alla data del licenziamento, è stato integralmente corrisposto ai lavoratori da parte di Primax S.r.l..
Non è compreso nel compendio aziendale il magazzino già oggetto di separato contratto di cessione, né i debiti e i crediti riferibili al periodo precedente la cessione dell’azienda, né evidentemente quelli sorti nel corso del contratto di affitto d’azienda.
Si informa che l’azienda è attualmente condotta in affitto per la durata di un anno da Primax S.R.L. fino al 19 ottobre 2017 al canone annuo di Euro 30.000,00, oltre IVA. L’azienda in affitto, originariamente esercitata in Reggiolo (RE), Viale Bruno Buozzi n. 7, a seguito della riconsegna al proprietario del capannone aziendale, è attualmente esercitata all’interno dei locali della stessa affittuaria PRIMAX S.R.L. a San Vito al Tagliamento (PN), Via Gemona n. 14/16. Il Contratto di affitto d’azienda sarà rinnovato per uguale periodo a semplice richiesta di parte Concedente o di parte Affittuaria da effettuarsi mediante raccomandata con ricevuta di ritorno entro 30 (trenta) giorni dalla scadenza naturale del Contratto, fatta salva la possibilità di recesso da parte degli organi della instaurata procedura di concordato preventivo della società “M.EMME S.R.L.” sino alla data del decreto di omologa della procedura di concordato preventivo con un preavviso minimo di almeno 60 (sessanta) giorni.
Il contratto si risolverà automaticamente all’aggiudicazione ed il ramo sarà restituito entro i successivi 60 giorni all’aggiudicatario, presente il commissario giudiziale.

La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto, in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita è a corpo e non a misura (eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo). La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo: l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Resta a carico dell’acquirente in ogni caso lo smontaggio ed il trasloco dei beni costituenti l’azienda presso locali nella sua disponibilità. Restano inoltre a carico dell’acquirente gli accordi con i due dipendenti attualmente in forza in altra sede operativa scelta dall’aggiudicatario.
L’azienda potrà essere preventivamente visionata dagli interessati tramite sopralluogo accompagnati dal commissario giudiziale o da suo delegato.
Condizioni di partecipazione alla gara
Per partecipare alla gara gli interessati dovranno far pervenire entro il giorno mercoledì 19 luglio 2017 entro le ore 12.00 offerta in busta chiusa presso la cancelleria fallimentare del Tribunale di Reggio Emilia.
Le offerte in busta chiusa dovranno contenere:
a) offerta di acquisto irrevocabile con indicazione del prezzo offerto non inferiore ad Euro 280.000,00, in cui l’offerente si impegna a provvedere ad effettuare il bonifico del saldo nei 60 giorni dall’aggiudicazione;
b) indicazione della procedura a cui si riferisce l’offerta, cioè Concordato Preventivo M.EMME SRL IN LIQUIDAZIONE n. 9/2017;
c) generalità dell’offerente completa di codice fiscale, partita iva, recapiti telefonici; visura della CCIAA dalla quale possa evincersi la legittimazione dell’offerente a formulare la predetta offerta (in caso di offerte presentate da persone giuridiche); opportuna dichiarazione ex art 179 c.c. (in caso di esclusione del bene dalla comunione legale); contratto di mandato redatto per atto pubblico o scrittura privata autenticata (in caso di offerte presentate da un mandatario); in caso di domanda in nome e per conto di un minore dovrà essere inserita nella busta l’autorizzazione del Giudice Tutelare. Il richiedente dovrà dichiarare residenza ed eleggere domicilio nel Comune di Reggio Emilia ai sensi dell’art. 582 c.p.c.; in mancanza, le notificazioni e comunicazioni saranno effettuate presso la Cancelleria.
d) impegno a stipulare, nel termine massimo di 20 giorni dalla comunicazione da parte del commissario giudiziale dell’avvenuto accredito del saldo l’atto notarile di cessione con ogni spesa a suo carico.
In particolare all’interno della busta dovrà essere presente documentazione bancaria attestante il versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo indicato nell’offerta, che come ricordato non potrà essere inferiore al prezzo base di Euro 280.000,00 (Euro duecentottantamila/00) su:
Conto corrente bancario intestato a Concordato Preventivo M.EMME SRL IN LIQUIDAZIONE n. 9/2017:
0128-002571483
presso la filiale: 12810 – Reggio Emilia Agenzia n. 10
Banca: 05387 BPER S.p.A.
IBAN
IT72Z0538712810000002571483
BIC (Codice swift)
BPMOIT22XXX

SI PRECISA CHE L’OFFERTA NON È EFFICACE SE NON È CONFORME AL DECRETO DEL TRIBUNALE E, IN OGNI CASO, SE SOTTOPOSTA A CONDIZIONE.
Il giorno GIOVEDÌ 20 LUGLIO 2017 ALLE ORE 11.30 si terrà l’udienza davanti al Giudice Delegato, dott. Niccolò Stanzani Maserati, presente il commissario giudiziale, nel corso della quale si provvederà all’apertura delle buste, alla presenza degli offerenti (o dei loro legali rappresentanti o di mandatari muniti di procura notarile) e all’individuazione dell’aggiudicatario in caso di unica offerta o, in caso di pluralità di offerte, a gara con eventuali rilanci di Euro 10.000,00 a partire dall’offerta più alta.
Individuato al termine della gara l’aggiudicatario, questo dovrà provvedere ad effettuare il bonifico del saldo nei 60 giorni dall’aggiudicazione, inviando copia della contabile alla PEC della procedura cp9.2017reggioemilia@pecconcordati.it . IN NESSUN CASO PER IL PAGAMENTO DEL SALDO L’AGGIUDICATARIO POTRÀ ECCEPIRE IN COMPENSAZIONE CREDITI O DIRITTI DERIVANTI DA CONTRATTI OD IMPEGNI STIPULATI DALLA SOCIETÀ IN CONCORDATO PRECEDENTEMENTE ALLA DATA DI AMMISSIONE AL CONCORDATO CON RISERVA.
In caso di mancato integrale pagamento del saldo prezzo dovuto entro il termine di cui sopra, l’aggiudicatario si intenderà automaticamente decaduto e la cauzione da questi versata verrà trattenuta dal Concordato Preventivo a titolo di multa.
In tal caso, in presenza di più offerenti partecipanti alla procedura competitiva, il diritto all’assegnazione spetterà al soggetto che nella gara aveva presentato l’ultima offerta precedente quella di chi era risultato poi aggiudicatario; tale diritto dovrà essere esercitato, entro il termine di 30 giorni dalla comunicazione fatta dal commissario giudiziale, con il pagamento dell’intero prezzo offerto.
Nel termine massimo di 20 giorni dalla comunicazione da parte del commissario giudiziale dell’accredito del saldo sul conto corrente indicato dovrà avvenire l’atto notarile di cessione d’azienda, presso il notaio indicato dal Giudice delegato. In sede di atto notarile l’aggiudicatario dovrà liquidare al notaio le spese dell’atto di cessione ed ogni altra imposta e tassa relativa a detto atto.
Il commissario giudiziale potrà in ogni caso sospendere la vendita ove pervenga, entro i 10 giorni successivi all’aggiudicazione, offerta irrevocabile d’acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto ex art. 107 co. 4 L.F..
Maggiori informazioni potranno essere ottenute tramite DATA ROOM del sito http://www.fallimentireggioemilia.com, o contattando il curatore, dott. Leonardo Riccio, c/o BFMR & Partners Piazza Vallisneri 4 42121 Reggio Emilia, tel. 0522455000/05 fax 0522455008, l.riccio@bfmr.it. PEC cp9.2017reggioemilia@pecconcordati.it

Categoria: Cessione di azienda
Numero del Lotto 280000
Aumento offerte: 10000
Cauzione: pari al 10% del prezzo indicato nell’offerta
Termini di deposito. entro il giorno mercoledì 19 luglio 2017 entro le ore 12.00
Luogo di vendita: davanti al Giudice Delegato, dott. Niccolò Stanzani Maserati
Data di vendita: 20/07/2017 ore 11.30
Tribunale: Reggio Emilia
Numero di registro: 9/2017
Registro: Condordato preventivo
Giudice: Dott. Niccolò Stanzani Maserati
Delegato: Dott. Leonardo Riccio
Telefono del delegato: tel. 0522455000/05 fax 0522455008, l.riccio@bfmr.it. PEC cp9.2017reggioemilia@pecconcordati.it