GLOBAL SERVICE ENERGY AND COMMUNICATION SRL, Milano

Categoria:
Cessione di azienda
Data:
19/07/2019
0,00

TRIBUNALE DI MILANO

CP GLOBAL SERVICE ENERGY AND COMMUNICATION SRL – N. 22/2018

Pec: cp22.2018milano@pecconcordati.it

INVITO AD OFFRIRE

Il Commissario Giudiziale della procedura intestata, Dott. Alfredo Imparato, comunica che il Tribunale di Milano, con decreto in data 11.4.2019, dep. 06.06.2019, ha dichiarato aperta la procedura di concordato preventivo con continuità indiretta, ha disposto la pubblicazione di un

invito ad offrire

finalizzato alla presentazione di ‘offerte concorrenti’ ai sensi e per gli effetti dell’art. 163 bis, l. fall. per i seguenti beni:

  1. azienda che esercita l’attività di realizzazione, manutenzione e adeguamento degli impianti di trasmissione dati nel settore delle telecomunicazioni e installazione di impianti fotovoltaici e altri impianti nell’ambito delle energie rinnovabili. Detta azienda ha in carico 9  lavoratori;
  2. beni immobili ad uso industriale e commerciale siti San Giuliano Milanese in Via Gorky n. 21 e Via dei Mille n. 16, nei quali viene svolta l’attività d’impresa; il complesso edilizio, secondo la perizia agli atti del cp, fa parte di un ‘area del P.G.T. vigente ricadente nell’ambito di trasformazione adt-a2 a carattere residenziale;
  3. magazzino relativo all’azienda stessa;
  4. partecipazione pari al 3,17% detenuta nella società di diritto indiano “WAAREE ENERGIES PVT LTD”.

L’azienda sub a)  ed i beni immobili sub b) sono oggetto di un contratto di affitto d’azienda stipulato dalla debitrice in data 21.12.2017, integrato in data 8.2.2018, con scadenza il 20.12.2020, con espressa rinuncia da parte dell’affittuario al diritto di prelazione. Detto contratto prevede un corrispettivo annuo di euro 52.800  oltre IVA di legge, di cui:

  • euro 26.400 per l’azienda;
  • euro 26.400 per gli immobili.

Il magazzino sub c) è oggetto di un contratto di consigment stock stipulato il 21.12.2017, con scadenza il 20.12.2020, e facoltà di immediato scioglimento del contratto d’affitto d’azienda cui quello concernente il magazzino è accessorio.

L’affittuario d’azienda si è impegnato irrevocabilmente ad acquistare:

  1. l’azienda sub a) al prezzo non inferiore ad euro 150.000,00 oltre IVA di legge, pagabile in parte con accollo liberatorio nelle misura di euro 133.593,26 a fronte del TFR e dei ratei maturati e non ancora liquidati ai dipendenti alla data del 20.12.2017, con versamento del prezzo alla scadenza naturale del contratto;
  2. i beni immobili sub. b) al prezzo non inferiore ad euro 2.300.000,00 oltre IVA di legge, senza alcuna detrazione per bonifica o demolizione e con assunzione di tutti i costi a tal fine, prezzo da pagarsi alla scadenza naturale del contratto;
  3. tutti i beni costituenti il magazzino sub c) al prezzo di euro 150.000,00 da pagarsi alla scadenza del contratto di consigment stock.

Le offerte d’acquisto, in conformità al decreto di ammissione, potranno prevedere l’acquisto di uno soltanto o più lotti combinati tra ciascuno di cui alle precedenti lettere a), b), c) ed anche di tutti e tre i precedenti lotti azienda/immobile/magazzino quale articolazione aziendale organizzata e funzionalmente unitaria in senso lato (intesa come beni e rapporti giuridici materiali ed immateriali aziendali includenti l’avviamento, immobile in cui si esercita l’attività di impresa e relativo magazzino).

Al fine di partecipare alla gara innanzi al giudice delegato le offerte dovranno essere cauzionate in misura pari al 20% del prezzo offerto, prezzo che non potrà essere inferiore:

  1. per l’azienda, ad euro 191.800,00 oltre IVA di legge, di cui:
  • euro 41.800,00 per i canoni di affitto aziendali previsti fino al 20.12.2020 (19 canoni mensili pari a euro 2.200 cadauno);
  • 000,00 per l’azienda.

Il prezzo potrà essere eventualmente pagabile in parte con accollo liberatorio nella misura di euro 133.593,26, in conformità all’offerta irrevocabile agli atti.

È prevista la facoltà di scioglimento immediato del contratto di affitto aziendale.

  1. per gli immobili, ad euro 2.341.800,00 oltre IVA di legge, di cui:
  • euro 41.800,00 per i canoni di affitto aziendali previsti fino al 20.12.2020 (19 canoni mensili pari a 2.200 cadauno);
  • euro 2.300.000,00 per gli immobili.

È espressamente esclusa qualsivoglia detrazione dal prezzo per bonifica o demolizione ed è richiesto che l’offerente si assuma tutti gli eventuali costi a tal fine.

È prevista la facoltà di scioglimento immediato del contratto di affitto aziendale e/o dell’immobile utilizzato per l’esercizio dell’azienda.

  1. per il magazzino, ad euro 150.000,00.

È prevista la facoltà di scioglimento immediato del contratto di consigment stock in base al contratto.

Per quanto concerne la partecipazione sub d) è agli atti una offerta irrevocabile di acquisto al prezzo di euro 100.000,00, già interamente cauzionata.

Le offerte per la partecipazione alla gara innanzi al giudice delegato dovranno prevedere un prezzo non inferiore ad euro 100.000,00 e dovranno essere cauzionate per intero, come da proposta irrevocabile agli atti.

Eventuali interessati all’acquisto dovranno fare pervenire a mezzo PEC all’indirizzo in intestazione le proprie manifestazioni di interesse all’acquisto entro e non oltre il 19 luglio 2019.

Si precisa che il presente invito ad offrire non costituisce offerta al pubblico di cui all’art. 1336 c.c. né sollecitazione al pubblico risparmio.

Tutta la documentazione di interesse sarà disponibile all’indirizzo PEC cp22.2018milano@pecconcordati.it  nell’ambito di una apposita data room nella quale sarà possibile accedere, previa registrazione e sottoscrizione di un impegno di riservatezza.

Eventuali informazioni potranno  essere chieste al commissario giudiziale al suddetto indirizzo PEC.

Categoria: Cessione di azienda
Cauzione: 20% del prezzo offerto
Termini di deposito. entro e non oltre il 19 luglio 2019 a mezzo PEC
Modalità di deposito: Tutta la documentazione di interesse sarà disponibile all’indirizzo PEC cp22.2018milano@pecconcordati.it
Tribunale: Milano
Numero di registro: 22/2018
Registro: Concordato Preventivo
Delegato: Commissario Giudiziale Dott. Alfredo Imparato
Telefono del delegato: cp22.2018milano@pecconcordati.it