BENI INVENTARIATI E BREVETTI, Reggio Emilia

Categoria:
Marchi e brevetti
Data:
05/07/2018
0,00

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA

Fallimento Arcua Tile s.r.l. a socio unico n. 74/2017

Giudice Delegato: Dott. Niccolò Stanzani Maserati

Curatore:               Dott. Silvio Facco

procedura competitiva ex art. 107 L.F. per vendita di beni inventariati e brevetti

IMPORTO BASE DELLA GARA:   Euro 220.000,00 (Euro duecentoventimila/00), oltre IVA

 

OFFERTE IN AUMENTO:                               Euro 5.000,00, oltre IVA

 

La vendita comprende:

  • tutti i beni aziendali inventariati e oggetto di stima da parte dell’I.V.G., ad eccezione dei due computer già presso la sede di Faenza
  • i brevetti di proprietà della società fallita per i quali maggiori informazioni potranno essere richieste al curatore

 

La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto, in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. La vendita è a corpo e non a misura (eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo). La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo: l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. Resta a carico dell’acquirente in ogni caso lo smontaggio ed il trasloco dei beni aziendali presso locali nella sua disponibilità. Restano inoltre a carico dell’acquirente a far data dall’aggiudicazione i costi di occupazione dei locali dove attualmente si trovano i beni aziendali.

I beni potranno essere preventivamente visionati dagli interessati tramite sopralluogo accompagnati dal curatore o da suo delegato.

Condizioni di partecipazione alla gara

Per partecipare alla gara gli interessati dovranno far pervenire entro il giorno mercoledì 4 luglio 2018 entro le ore 12.00 offerta in busta chiusa presso la cancelleria fallimentare del Tribunale di Reggio Emilia. E’ ammessa offerta congiunta di più di un soggetto, purché sussista l’impegno al rispetto delle condizioni complessive di gara e sia assicurato il pagamento dell’intero prezzo offerto e dell’IVA relativa.

Le offerte in busta chiusa dovranno contenere:

  1. a) offerta di acquisto irrevocabile con indicazione del prezzo offerto non inferiore ad Euro 220.000,00, oltre IVA in cui l’offerente si impegna a provvedere ad effettuare il bonifico del saldo nei 10 giorni dall’aggiudicazione o alternativamente a:

pagare interamente entro 10 giorni l’IVA sull’intero importo di aggiudicazione, al netto della cauzione già versata ed Euro 60.000,00, il saldo in due rate di uguale importo entro 180 giorni dall’aggiudicazione ed entro 360 giorni dall’aggiudicazione, garantite entrambe da fideiussione bancaria a prima richiesta;

  1. b) indicazione della procedura a cui si riferisce l’offerta, cioè Fallimento Arcua Tile s.r.l. a socio unico n. 74/2017;
  2. c) generalità dell’offerente o, in caso di offerta congiunta, degli offerenti complete di codice fiscale, partita iva, recapiti telefonici; visura della CCIAA dalla quale possa evincersi la legittimazione dell’offerente a formulare la predetta offerta (in caso di offerte presentate da persone giuridiche); opportuna dichiarazione ex art 179 c.c. (in caso di esclusione del bene dalla comunione legale); contratto di mandato redatto per atto pubblico o scrittura privata autenticata (in caso di offerte presentate da un mandatario); in caso di domanda in nome e per conto di un minore dovrà essere inserita nella busta l’autorizzazione del Giudice Tutelare. Il richiedente dovrà dichiarare residenza ed eleggere domicilio nel Comune di Reggio Emilia ai sensi dell’art. 582 c.p.c.; in mancanza, le notificazioni e comunicazioni saranno effettuate presso la Cancelleria.

In particolare all’interno della busta dovrà essere presente documentazione bancaria attestante il versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo indicato nell’offerta, che come ricordato non potrà essere inferiore al prezzo base di Euro 220.000,00 oltre IVA e quindi non inferiore al 10% di Euro 268.400,00 (Euro duecentosessantottomilaquattrocento/00) e quindi non inferiore ad Euro 26.840,00, da effettuare su:

Conto corrente bancario intestato a Fallimento Arcua Tile s.r.l. a socio unico n. 74/2017:

0128-002571483   

presso la filiale:                                                                     12810 – Reggio Emilia         Agenzia n. 10

Banca:                                                                                   05387 BPER S.p.A.

 

Si precisa che l’offerta non è efficace se non è conforme al decreto del Tribunale e, in ogni caso, se sottoposta a condizione.

si precisa inoltre che l’offerta minima è garantita da offerente che si è già obbligato all’acquisto dietro versamento di cauzione e di fideiussione bancaria a prima richiesta per il saldo e che quindi non è onerato da ulteriore deposito di busta.

Il giorno giovedì 5 luglio 2018 alle ore 11.30 si terrà l’udienza davanti al Giudice Delegato, dott. Niccolò Stanzani Maserati, presente il curatore, nel corso della quale si provvederà all’apertura delle buste, alla presenza degli offerenti (o dei loro legali rappresentanti o di mandatari muniti di procura notarile) e all’aggiudicazione diretta a chi aveva già presentata l’offerta minima che ha permesso l’attivazione della procedura competitiva in mancanza di ulteriori offerte ovvero, in caso di pluralità di offerte, a gara con eventuali rilanci di Euro 5.000,00, oltre IVA, a partire dall’offerta più alta.

Individuato al termine della gara l’aggiudicatario, questo dovrà provvedere ad effettuare il bonifico del saldo nei 10 giorni dall’aggiudicazione, inviando copia della contabile alla PEC della procedura f74.2017reggioemilia@pecfallimenti.it ovvero pagare interamente entro 10 giorni l’IVA sull’intero importo di aggiudicazione, al netto della cauzione già versata, ed Euro 60.000,00, il saldo in due rate di uguale importo entro 180 giorni dall’aggiudicazione ed entro 360 giorni dall’aggiudicazione, garantite entrambe da fideiussione bancaria a prima richiesta. Tale fideiussione bancaria dovrà essere fornita sempre nel termine di 10 giorni dall’aggiudicazione.

A far data dall’aggiudicazione, l’aggiudicatario assume ogni onere nei confronti del proprietario dell’immobile all’interno del quale sono presenti i beni aziendali, mallevando il fallimento attraverso la produzione di copia dell’accordo in tal senso stipulato con il locatore.

In caso di mancato rispetto delle condizioni sopra indicate entro il termine di 10 giorni, l’aggiudicatario si intenderà automaticamente decaduto e la cauzione da questi versata verrà trattenuta dal fallimento a titolo di multa.

In tal caso, in presenza di più offerenti partecipanti alla procedura competitiva, il diritto all’assegnazione spetterà al soggetto che nella gara aveva presentato l’ultima offerta precedente quella di chi era risultato poi aggiudicatario; tale diritto dovrà essere esercitato, entro il termine di 30 giorni dalla comunicazione fatta dal curatore, con il pagamento dell’intero prezzo offerto o garantito da fidiussione secondo le modalità sopra riportate.

Il curatore potrà in ogni caso sospendere la vendita ove pervenga, entro i 5 giorni successivi all’aggiudicazione, offerta irrevocabile d’acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto ex art. 107 co. 4 L.F..

Maggiori informazioni potranno essere ottenute tramite DATA ROOM del sito http://www.fallimentireggioemilia.com, o contattando il curatore, dott. Silvio Facco, c/o BFMR & Partners Piazza Vallisneri 4 42121 Reggio Emilia, tel. 0522455000/05 fax 0522455008, s.facco@bfmr.it. PEC f74.2017reggioemilia@pecfallimenti.it

 

Categoria: Marchi e brevetti