Concordato Preventivo n. 02/2020 SCARPE&SCARPE S.P.A., Torino

Categoria:
Crediti
Data:
29/11/2021
0,00

Tribunale di Torino

Concordato Preventivo n. 02/2020

SCARPE&SCARPE S.P.A.

AVVISO AI CREDITORI AI SENSI DEGLI ARTT. 163 E 171, 2^ COMMA L.F. RICHIESTA DI PRECISAZIONE DEL CREDITO

Il collegio dei commissari giudiziali

COMUNICA CHE

a. SCARPE&SCARPE S.P.A., con sede in Torino (TO), Via Treviso n. 22, Codice fiscale 10700280018, ha depositato in data 21 gennaio 2021 ricorso per l’ammissione alla procedura di concordato ex artt. 160 e 186 bis L.F., successivamente integrata;

b. con decreto depositato il 09 giugno 2021 il Tribunale di Torino:

1) ha dichiarato aperta la procedura di Concordato Preventivo della società SCARPE&SCARPE S.P.A;

2) ha nominato Giudice Delegato la Dott.ssa Antonia Mussa;

3) ha nominato Commissari Giudiziali l’Avv. Andrea Grosso ed il Dott. Ivano Pagliero;

4) ha ordinato la convocazione dei Creditori per il giorno 29.11.2021 alle ore 14.30 davanti al Giudice Delegato, presso la sede del Tribunale, in Torino – Corso Vittorio Emanuele II, 130;

c. la Società ha formulato un piano ed una proposta di concordato con continuità aziendale ex art. 186 bis L.F. che prevede, in sintesi:

1) la prosecuzione dell’attività di impresa;

2) il pagamento integrale di tutti i crediti prededucibili nei termini di legge;

3) il pagamento integrale di tutti i crediti privilegiati (ad eccezione di Erario, Enti previdenziali e quanto previsto al successivo punto 5.) entro un anno decorrente dal decreto di omologa;

4) il pagamento dei crediti erariali e previdenziali in base alla proposta ex art. 182-ter L.F.;

5) la degradazione al chirografo ex art. 160, co. 2, L.F., dei seguenti crediti: – IVA di rivalsa, integralmente degradata salvo prova della riferibilità del credito al bene cui inerisce la prelazione; – locatori, integralmente degradati; – altri privilegi speciali, integralmente degradati; – tributi locali, imposte sui rifiuti ed accise di rivalsa, degradati nella misura del 20%;

6) il pagamento di una percentuale pari al 16% per i creditori chirografari in otto rate semestrali di pari importo, dal 2023 al 2026; 2

7) alcune ipotesi di earn out previste successivamente al 31.12.2026 (che porterebbero il soddisfacimento dei creditori chirografari sino al 58,2%), come illustrate a pagina 6 dell’Allegato 1.a alla Memoria ex art. 162 L.F. del 06.04.2021.

Il piano concordatario prevede la suddivisione dei creditori chirografari in due classi:

1) la prima classe (cd. “Classe 1”) ricomprende le quote di crediti tributari e contributivi degradati a chirografo sulla base della proposta ex art. 182 ter, 1° comma, L.F.;

2) la seconda classe (cd. “Classe 2”) ricomprende tutti gli ulteriori creditori chirografari (“vuoi ab origine, vuoi degradati ex art. 160, 2° comma, L.F. ad eccezione dell’erario”, come precisato a pag. 46 del Ricorso depositato in data 21.01.2021). Tutti i documenti inerenti la proposta concordataria sono reperibili online accedendo al portale dei creditori (www.portalecreditori.it), cui ogni creditore può connettersi accedendo all’area riservata, richiedendo le credenziali ai commissari. INVITA

I creditori a precisare – mediante comunicazione da inoltrare esclusivamente a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo cp2.2020torino@pecconcordati.it entro e non oltre il 20.08.2021 – il proprio credito alla data del giorno 04.04.2020.

RAMMENTA

  • che, ai sensi dell’art. 168 L.F., dalla data di pubblicazione del ricorso nel Registro delle Imprese (04.04.2020) e fino al momento in cui il Decreto di Omologazione del Concordato Preventivo diventerà definitivo, i creditori per titolo o causa anteriore non possono iniziare o proseguire azioni esecutive sul patrimonio del debitore;
  • che, nel corso dell’Adunanza fissata per il giorno 29.11.2021 alle ore 14.30, i creditori potranno esprimere il proprio voto sulla Proposta di Concordato Preventivo personalmente o mediante rappresentanza a mezzo di mandatario speciale;
  • che, ai sensi dell’art. 176, 1° comma, L.F. il Giudice Delegato potrà ammettere provvisoriamente, in tutto o in parte, i creditori contestati (anche sotto il profilo della sussistenza del diritto di prelazione) ai soli fini del voto e del calcolo delle maggioranze, senza che ciò pregiudichi la pronuncia definitiva sulla sussistenza e/o ammontare del credito;
  • che i creditori prededucibili non hanno diritto al voto prevedendo la proposta concordataria l’integrale pagamento degli stessi;
  • che i creditori privilegiati non hanno diritto al voto prevedendo la proposta concordataria l’integrale pagamento degli stessi, con l’avvertenza che l’eventuale esercizio del diritto di voto comporta rinunzia al privilegio;
  • che i creditori che vantano diritti privilegiati di cui viene prevista la degradazione ai sensi dell’art. 160, II° comma, L.F., sono chiamati ad esprimere il loro voto sulla proposta di concordato per l’importo pari al credito oggetto di degrado al chirografo, secondo quanto disposto dall’art. 177, III° comma, L.F.;
  • che, durante i 45 giorni antecedenti l’Adunanza, i creditori troveranno depositata, presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Torino, la Relazione del collegio dei commissari redatta ai sensi dell’art. 172 L.F., che sarà trasmessa ai creditori almeno 45 giorni prima dell’adunanza, qualora gli stessi abbiano comunicato al Collegio dei Commissari il relativo indirizzo di Posta Elettronica Certificata;
  • che i creditori che non eserciteranno, nel corso dell’adunanza, il voto, potranno fare pervenire l’assenso od il dissenso, per telegramma, per lettera, per telefax o per posta elettronica certificata all’indirizzo cp2.2020torino@pecconcordati.it nei venti giorni successivi alla chiusura del verbale dell’Adunanza;
  • che la mancata espressione del voto non concorre al raggiungimento della maggioranza prescritta per l’approvazione del concordato;
  • che ai fini di un’informata espressione del consenso, i voti saranno ritenuti validi solo se pervenuti dopo la data di deposito della relazione ai sensi dell’art. 172 L.F.                                                                                                                            Il collegio dei commissari                                                                                                               avv. Andrea Grosso dott. Ivano Pagliero
Categoria: Crediti
Modalità di deposito: convocazione dei Creditori
Luogo di vendita: davanti al Giudice Delegato, presso la sede del Tribunale, in Torino – Corso Vittorio Emanuele II, 130
Data di vendita: 29.11.2021 alle ore 14.30
Tribunale: Torino
Numero di registro: 2/2020
Registro: Concordato Preventivo
Delegato: commissari: avv. Andrea Grosso - dott. Ivano Pagliero
Telefono del delegato: cp2.2020torino@pecconcordati.it