Compendio immobiliare, Verona

Categoria:
Fabbricati costruiti per esigenze industriali
Data:
10/01/2019
0,00

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA

SEZIONE FALLIMENTI

AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

(sesto bando)

 

*    *    *    *

Si rende noto che, con provvedimento in data 07/12/2018 il Giudice Delegato Dott.ssa Cristiana Bottazzi ha ordinato procedersi alla vendita del compendio immobiliare appreso tra le attività del Fallimento n. 70 R.F. del 13/05/2014 per il quale la curatela ha già ricevuto un’offerta irrevocabile di acquisto per € 2.400.000,00.

BENI POSTI IN VENDITA

Compendio immobiliare, costituito da capannoni e uffici, sito in Verona in Via Torricelli n. 25, così censito:

catasto fabbricati del Comune di Verona, foglio n. 347:

  • particella n. 19, Via Evangelista Torricelli n. 25 piano S1 – T – 1 – 2; Z.C. 3; categoria D/1; rendita € 128.597,77;

catasto terreni del Comune Verona, foglio n. 347:

  • particelle n. 19, n. 20, n .21, n. 78.

Il compendio è attualmente occupato da soggetto terzo con obbligo di liberare l’immobile entro tre mesi dall’aggiudicazione.

CONDIZIONI DI VENDITA

Il prezzo offerto non potrà essere inferiore al prezzo base come di seguito individuato: € 2.400.000,00 oltre imposte come per legge ed ogni altro onere o costo di trasferimento e cancellazione dei gravami iscritti.

L’offerta irrevocabile d’acquisto dovrà indicare il prezzo offerto, pena la nullità dell’offerta, pari o superiore al prezzo base.

Saranno ammesse anche offerte con riserva di indicazione dell’acquirente, ma in detto caso l’aggiudicazione diventerà definitiva solo a seguito della nomina del terzo e della verifica dei requisiti soggettivi in capo al nominato acquirente.

Le offerte in busta chiusa dovranno essere depositate presso l’ufficio del Curatore in Verona Corso Porta Nuova, n. 127 entro le ore 10.30 del giorno 10/01/2019, unitamente ad un assegno circolare non trasferibile intestato al Fallimento nella misura di almeno il 10% del prezzo offerto.

Documenti da allegare alla domanda:

  • documento di riconoscimento;
  • codice fiscale;
  • in caso di partecipazione all’asta di società: visura camerale;
  • in caso di partecipazione a mezzo di procuratore legale: procura notarile;
  • per i soggetti costituiti presso Stati esteri: indicazione del soggetto offerente corredato da idonea documentazione proveniente dai competenti enti pubblici di quello Stato, indicante le principali generalità della società e dei suoi legali rappresentanti (qualora si trattasse di società straniera la stessa fornirà la traduzione in lingua italiana dei documenti depositati).

L’apertura delle buste avverrà davanti al Curatore nel suo ufficio in Verona Corso Porta Nuova, n. 127, il 10/01/2019 alle ore 11.00 alla presenza degli offerenti.

In caso di unica offerta, con prezzo pari o superiore al valore stabilito come prezzo base per il lotto, la stessa sarà senz’altro accolta con redazione di verbale di aggiudicazione.

In caso di una o più offerte di acquisto si procederà immediatamente ad una gara informale fra gli offerenti partendo dall’offerta più alta e con rilancio minimo obbligatorio di € 25.000,00.

Il bene sarà aggiudicato al miglior offerente all’esito della gara.

All’offerente che non risulti aggiudicatario, sarà immediatamente restituito l’assegno depositato come cauzione.

Entro 60 giorni dall’aggiudicazione dovrà essere versato il saldo del prezzo e quindi stipulato l’atto notarile di compravendita.

In caso di mancato pagamento nei termini per fatto o colpa dell’aggiudicatario, e/o di mancata stipula dell’atto di compravendita, l’aggiudicatario si intenderà decaduto e si provvederà all’incameramento della cauzione.

La cessione avverrà tramite rogito notarile. Il notaio potrà essere scelto da parte venditrice. Tutti gli oneri e le spese per la stipulazione dell’atto notarile sono a carico dell’aggiudicatario.

Le imposte e spese tutte, comprese quelle per la cancellazione dei gravami iscritti, nonché eventuali sanatorie, sono a carico dell’aggiudicatario.

I beni saranno ceduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni e azioni, servitù attive e passive.

La vendita avverrà comunque a corpo e non a misura, eventuali differenze di misura o difformità rispetto a quanto riportato in perizia, nonché eventuali vizi od oneri di qualsiasi genere, anche se occulti, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo.

La cancellazione delle iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli avverrà ai sensi dell’art. 108 L.F. previa emissione da parte del G.D. di decreto che ordini la cancellazione dei gravami iscritti e che verranno individuati dal Notaio rogante e con ogni onere e costo a carico dell’aggiudicatario.

L’emissione del decreto di cui sopra potrà avvenire solo dopo il pagamento del saldo prezzo.

Il presente avviso, in ogni caso, non costituisce offerta al pubblico, né sollecitazione del pubblico risparmio, né impegna in alcun modo il Curatore Fallimentare a contrarre con gli offerenti.

Ulteriori informazioni presso l’ufficio del Curatore Dott. Marco Colombo, Corso Porta Nuova 127, Verona, tel. 045/8006582, fax 045/8035462, mail info@studiocolombovr.it.

 

Verona, 07/12/2018

 

Il Curatore

Dott. Marco Colombo

 

Categoria: Fabbricati costruiti per esigenze industriali
Base d'asta: 2400000
Aumento offerte: 25000
Cauzione: 10% del prezzo offerto
Termini di deposito. entro le ore 10.30 del giorno 10/01/2019,
Modalità di deposito: offerte in busta chiusa
Luogo di vendita: Verona Corso Porta Nuova, n. 127
Data di vendita: 10/01/2019 alle ore 11.00
Tribunale: Verona
Numero di registro: 70/2014
Registro: Fallimenti
Giudice: Giudice Delegato Dott.ssa Cristiana Bottazzi
Delegato: Curatore Dott. Marco Colombo
Telefono del delegato: tel. 045/8006582, fax 045/8035462, mail info@studiocolombovr.it