CIR – Compagnia Italiana Rimorchi S.r.l., Verona

Categoria:
Fabbricato
Data:
25/06/2018
0,00

TRIBUNALE C.P. DI VERONA – SEZ. FALLIMENTARE

Concordato preventivo n. 19/2014 C.P.

CIR – Compagnia Italiana Rimorchi S.r.l. in liquidazione con sede legale in Bussolengo (VR), P.le Vittorio Veneto n. 93, C.F. 03624240234, Liquidatore giudiziale dott. Andrea Rossi.

Procedura competitiva di vendita

Il Liquidatore giudiziale, a ciò autorizzato con provvedimento del Giudice delegato dott.ssa Cristiana Bottazzi emesso in data 30 maggio 2018

Invita

Ai sensi ai sensi del combinato disposto dell’art. 182 L.F. e dell’art. 107 comma 1 L.F., alla formulazione di offerte di acquisto del bene di seguito specificato che è stato oggetto di formale proposta di acquisto indirizzata alla Procedura.

 Bene immobile in un unico lotto inscindibile così distinto:

  • catasto Fabbricati del Comune di Tocco da Casauria (PE) Foglio 6, mappale 715 sub 3 categoria D/1 (in corso di aggiornamento catastale per variazione della sagoma a seguito dello smontaggio del magazzino automatico nel frattempo ceduto);
  • catasto Terreni del Comune di Tocco da Casauria (PE) Foglio 6, mappali 715, 76, 96, 98, 99, 106, 110, 111, 112, 113, 114, 131, 132(AA), 132(AB), 167, 215, 499, 635, 636, 637, 638, 639, 640, 641, 642, 643, 644, 645, 646, 649, 650, 651, 652, 653, 654, 722, 724, 730, 740, 745, 747 e 748.

prezzo minimo d’acquisto

  • Euro 2.300.000.- oltre imposte di legge così suddiviso: quanto ad Euro 2.100.000.- per il fabbricato, quanto ad Euro 134.400.- per i terreni su cui gravano le iscrizioni ipotecarie e quanto ad Euro 165.600.- sui terreni liberi dalle iscrizioni ipotecarie.

Condizioni:

 Presentazione dell’offerta:

  1. Le offerte, per un prezzo almeno pari o superiore al minimo di cui sopra, dovranno essere spedite o consegnate in busta chiusa allo Studio del liquidatore giudiziale, dott. Andrea Rossi, all’indirizzo di Via Filopanti 2/a, 37123- Verona – entro e non oltre le ore 19.00 del 20° giorno successivo a quello della pubblicazione del bando sul quotidiano e sui portali indicati il Giudice delegato nell’Ordinanza di vendita;
  2. Le offerte, da intendersi irrevocabili, dovranno contenere, a pena di esclusione:
    1. l’indicazione del bene per il quale l’offerta è proposta;
    2. le complete generalità anagrafiche e fiscali dell’offerente, con indicazione dell’indirizzo PEC al quale saranno indirizzate le ulteriori comunicazioni della procedura;
    3. se formulate da persone fisiche, dovranno contenere la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità, se formulate da persone giuridiche dovranno contenere una visura camerale aggiornata corredata dalla copia di un documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante; le offerte formulate mediante procuratore speciale dovranno essere altresì corredate dalla procura rilasciata con firma autenticata;
  • l’indicazione, in cifre ed in lettere, del prezzo totale offerto per l’intero lotto che non potrà essere inferiore all’offerta minima d’acquisto di Euro 2.300.000.- così suddiviso: quanto ad Euro 2.100.000.- per il fabbricato, quanto ad Euro 134.400.- per i terreni su cui gravano le iscrizioni ipotecarie e quanto ad Euro 165.600.- sui terreni liberi dalle iscrizioni ipotecarie. Eventuali valori incrementali, rispetto all’offerta minima d’acquisto di Euro 2.300.000.-, saranno assegnati agli immobili in proporzione ai valori sopra indicati.
    1. l’impegno a corrispondere una caparra confirmatoria non inferiore a Euro 50.000.- entro 10 gg. lavorativi decorrenti dalla data della formale accettazione della proposta da parte della procedura;
    2. l’impegno a stipulare il contratto preliminare di compravendita entro e non oltre la data del pagamento della caparra confirmatoria;
    3. l’impegno a stipulare il contratto definitivo di compravendita ed il pagamento del saldo prezzo offerto oltre imposte di legge, entro e non oltre il 30 luglio 2018;
  1. non saranno ritenute valide le offerte consegnate oltre il termine indicato al punto A) sub 1 e/o quelle formulate con modalità e/o contenuti difformi da quanto sopra precisato e/o quelle indicanti un prezzo inferiore a quello minimo di Euro 2.300.000.-.
  2. Sulla busta dovranno essere indicate le sole:
  • generalità di chi presenta l’offerta (presentatore della busta), che potrà essere persona diversa dall’offerente, previa identificazione;
  • il nome del liquidatore giudiziale, dott. Andrea Rossi;
  • la data dell’esame delle offerte;
  • nessun’altra indicazione né numero o nome della procedura né il bene per cui è stata fatta l’offerta né l’ora dell’esame delle offerte o altro deve essere apposta sulla busta.

 Aggiudicazione:

  1. L’esame delle offerte pervenute sarà svolto e verbalizzato dal liquidatore giudizale presso il proprio Studio all’indirizzo di Via Filopanti 2/a, 37123- Verona, alla presenza degli offerenti o dei loro delegati, il 25 giugno 2018 alle ore 12.00.
  2. In mancanza di altre offerte valide rispetto a quella già pervenuta, il Giudice delegato ne autorizza sin d’ora l’accettazione.
  3. La formalizzazione della compravendita avrà luogo mediante rogito notarile, da stipulare a condizione che sia riscosso interamente il prezzo offerto oltre gli oneri fiscali di legge (IVA, imposta di registro, ipotecaria e catastale) ed ogni spesa, tassa, imposta e gli oneri comunque conseguenti o inerenti alla vendita.
  4. Se all’apertura delle buste, alla presenza degli offerenti o dei loro delegati, il liquidatore giudiziale constata la presenza di più offerte valide ivi compresa quella dell’originario offerente, espleterà, contestualmente, avanti a sé, la gara sulla migliore offerta.
  5. La base di partenza sarà l’offerta più alta e il rilancio minimo obbligatorio sarà pari all’importo di Euro 50.000.-. La gara sarà aggiudicata al maggior offerente.
  6. Nel caso in cui nessuno compaia o non venga formulato alcun rilancio rispetto alla base d’asta individuata all’apertura delle buste, il bene immobile sarà aggiudicato al maggior offerente.
  7. Nell’ipotesi in cui siano state presentate più offerte uguali e valide ma non sia comparso alcun offerente alla gara, sarà accolta l’offerta depositata per prima.
  8. Con l’aggiudicazione il Giudice delegato autorizzerà:
  1. l’accettazione dell’offerta, la sottoscrizione del preliminare e la formalizzazione dell’atto definitivo di compravendita mediante rogito notarile, da stipulare a condizione che sia riscosso interamente il prezzo offerto oltre gli oneri fiscali di legge (IVA, imposta di registro, ipotecaria e catastale) ed ogni spesa, tassa, imposta e gli oneri comunque conseguenti o inerenti alla vendita.
  2. la restituzione del deposito cauzionale eventualmente corrisposto dagli altri offerenti.
  3. Formalizzazione della vendita
  1. La cessione del compendio immobiliare avrà efficacia con la stipula del rogito notarile a cura di un notaio indicato da parte acquirente.
  2. In tutti i casi in cui, a seguito dell’emissione del provvedimento di aggiudicazione della gara, non si perfezioni la vendita, l’aggiudicatario decadrà da ogni diritto e l’eventuale cauzione prestata verrà incassata dalla Procedura salvi ed impregiudicati tutti i diritti al risarcimento dei danni.
  3. Riscosso il prezzo ed eseguita la vendita, il Giudice delegato, ai sensi dell’art. 108 2° comma L.F., disporrà il trasferimento della proprietà del compendio immobiliare all’aggiudicatario provvedendo ad ordinare la cancellazione delle iscrizioni relative ai diritti di prelazione, nonché delle trascrizioni dei pignoramenti e dei sequestri conservativi e di ogni altro vincolo pregiudizievole.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Liquidatore giudiziale dott. Andrea Rossi (tel. 045 8065151, mail andrea.rossi@slt.vr.it, pec cp19.2014verona@pecconcordati.it ).

***

 

Categoria: Fabbricato
Base d'asta: 2300000
Luogo di vendita: Via Filopanti 2/a, 37123- Verona
Data di vendita: 25 giugno 2018 alle ore 12.00
Tribunale: Verona
Numero di registro: 19/2014
Registro: Condordato preventivo
Delegato: Liquidatore giudiziale dott. Andrea Rossi
Telefono del delegato: (tel. 045 8065151, mail andrea.rossi@slt.vr.it, pec cp19.2014verona@pecconcordati.it )